SIGLATA UNA LETTERA D’INTENTI CON CASCADES INC. PER L’ACQUISIZIONE DI CASCADES S.A.S., SOCIETÀ FRANCESE OPERANTE NEL BUSINESS DEL CARTONCINO PATINATO DA FIBRA VERGINE

01-04-2016

RIDOTTA LA QUOTA DI PARTICIPAZIONE DETENUTA NEL CAPITALE DI EMMAUSPACK S.R.L.

Milano, 14 marzo 2016 

Reno De Medici S.p.A. (“RDM” o la “Società”), uno dei maggiori operatori del mercato mondiale del cartoncino patinato a base di fibre di recupero, ha siglato una lettera d’intenti per l’acquisizione, anche in via indiretta, dell’intero capitale sociale di Cascades S.A.S., società attualmente posseduta al 100% da Cascades Inc., il gruppo canadese che, indirettamente e proprio attraverso Cascades S.A.S., controlla il 57,6% del capitale sociale di RDM.

Cascades S.A.S., con sede a La Rochette (140 km a est di Lione), opera nel business del cartoncino patinato prodotto da fibra vergine. La Società vanta una capacità produttiva annua totale pari a 165.000 tonnellate, articolata su due impianti. Nel 2015 l’EBITDA si è attestato attorno a 4 milioni di euro, con circa il 50% delle vendite realizzate sul mercato francese. Cascades S.A.S. è l’unico produttore di cartoncino da fibra vergine del Sud Europa. 

Il corrispettivo dell’acquisizione, compreso tra 16 e 20 milioni di euro, sarà definito una volta che la due diligence e le negoziazioni contrattuali saranno state completate e previo trasferimento alla Cascades Inc. della partecipazione nel capitale sociale di RDM.

Trattandosi di operazione con Parte Correlata, ai sensi della normativa vigente, l’acquisizione sarà soggetta, oltre che all’approvazione del Consiglio di Amministrazione di Reno De Medici, anche al parere favorevole del Comitato Operazioni Parti Correlate.

Il Comitato ha nominato quale proprio advisor Unicredit Corporate Finance Advisory.

Reno De Medici finanzierà l’acquisizione di Cascades S.A.S. attraverso risorse disponibili di credito bancario.

L’acquisizione di Cascades S.A.S. offre a Reno De Medici l’opportunità di avere un ruolo diretto in un business complementare – quello del cartoncino da fibra vergine – che presenta utilizzi a elevato valore aggiunto nel settore del cibo e della farmaceutica.

Reno De Medici è già presente in Francia, attraverso la propria controllata RDM Blendecques S.A.S. (nella parte Nord del Paese). Il Gruppo RDM acquisirà perciò Cascades S.A.S. attraverso la propria controllata al 100%, RDM Blendecques S.A.S..

* * * 

Sempre in data odierna Reno De Medici ha ceduto una quota pari al 17% del capitale di EmmausPack S.r.l. alla Famiglia Oldani (Stefano e Andrea Oldani quali acquirenti della nuda proprietà e Angelo Oldani quale beneficiario dell’usufrutto). La vendita ridurrà la partecipazione di RDM nel centro di taglio e distribuzione dal 51% al 34% del capitale sociale totale.

Con il closing dell’operazione la Famiglia Oldani incrementerà la propria quota in EmmausPack S.r.l. dal 49% al 66%.

Il prezzo di acquisto è stato fissato in 700.000 euro. Il Book Value della partecipazione azionaria di RDM in EmmausPack S.r.l. è pari a 108.456 euro. Al 31 dicembre 2015 l’Indebitamento Finanziario Netto della società partecipata era di 2,3 milioni di euro.

Reno De Medici beneficerà pertanto di una plusvalenza sulla cessione e di una riduzione del proprio Indebitamento Finanziario Netto Consolidato di circa 3 milioni di euro. 

Careo Marketing

Altre news

02-01-2023

AL VIA LA RIAPERTURA DELLA CARTIERA DI VILLA SANTA LUCIA

Lunedì 2 gennaio è ufficialmente ripresa l’attività dello stabilimento di Villa Santa Lucia, dopo oltre quattro mesi di intenso dialogo tra l’Azienda e le istituzioni.

Leggi la news

01-01-2023

LA CRESCITA SOSTENIBILE DEL CARTONCINO RICICLATO NEL 2023

In un’intervista rilasciata alla rivista Pap’ Argus, Michele Bianchi, CEO di RDM Group e Presidente di Pro Carton, illustra le strategie e gli obiettivi del settore del cartone e del cartoncino per il 2023.

Leggi la news

04-11-2022

ONLINE LA VIDEO INTERVISTA A MICHELE BIANCHI, CEO DI RDM GROUP, PER BANCA INTESA SAN PAOLO

L’acquisizione del Gruppo Eska da parte di RDM Group è stata resa possibile grazie al supporto della Divisione IMI Corporate & Investment Banking di Intesa San Paolo.

Leggi la news