RDM GROUP RAFFORZA LA PROPRIA POLITICA ENERGETICA IN CHIAVE GREEN

18-03-2021

Nel 2021 l’energia elettrica acquistata dagli stabilimenti italiani del Gruppo sarà proveniente solo da fonti rinnovabili.

RDM Group rinforza il proprio impegno a favore di una politica energetica basata sull’utilizzo delle fonti rinnovabili, sull’aumento dell’efficienza energetica delle attività produttive e l’ammodernamento dei processi industriali per renderli sostenibili.

 

Per questo obiettivo, a partire dal 2020 e per tutte le sue cartiere Italiane (Santa Giustina, Villa Santa Lucia e Ovaro) così come per il centro di taglio Magenta, RDM Group ha avviato un programma di acquisto di energia elettrica a zero emissioni. Il programma continuerà nel corso di tutto il 2021
al fine di acquistare energia elettrica al 100% prodotta da fonte rinnovabile (solare, eolica e idroelettrica). L’energia acquistata è certificata “green” secondo gli standard comunitari dall’agenzia italiana per i servizi energetici (GSE).

 

L’obiettivo di RDM Group è quello di ridurre le proprie emissioni, incluse quelle indirette conseguenti dall’utilizzo della quota di energia elettrica prelevata dalla rete elettrica nazionale. Si tratta evidentemente di un obiettivo tanto ambizioso quanto irrinunciabile per un’azienda come RDM Group che fa della sostenibilità il proprio core business.

In tal senso, la sfida è di allargare questo programma anche ad altri Paesi in cui il Gruppo è presente con i suoi stabilimenti, ovvero Francia, Germania e Spagna.

 

Nella stessa direzione di efficienza nell’uso delle risorse va il corposo programma di efficientamento energetico che RDM Group sta perseguendo in tutte le sue cartiere. Nella produzione interna di calore e di energia elettrica di processo l’efficienza degli impianti cogenerativi supera di molto gli standard europei, arrivando al 93% del contenuto energetico del combustibile impiegato. Le prestazioni delle centrali cogenerative delle cartiere italiane sono certificate annualmente dal GSE fin dal 2012 secondo il rigido standard europeo di riconoscimento della cogenerazione ad alta efficienza (CHP cogeneration high performance).

 

RDM Group è infatti consapevole delle sempre più numerose sfide globali che si stanno imponendo e per cui l’economia circolare, insieme ai megatrend di oggi (sostenibilità, digitalizzazione e automazione), può rappresentare un’importante risposta.

Per questo vuole dare il proprio contributo, consapevole com’è che la capacità di rispondere a queste ultime è segno di resilienza e lungimiranza al tempo stesso.

Altre news

02-01-2023

AL VIA LA RIAPERTURA DELLA CARTIERA DI VILLA SANTA LUCIA

Lunedì 2 gennaio è ufficialmente ripresa l’attività dello stabilimento di Villa Santa Lucia, dopo oltre quattro mesi di intenso dialogo tra l’Azienda e le istituzioni.

Leggi la news

01-01-2023

LA CRESCITA SOSTENIBILE DEL CARTONCINO RICICLATO NEL 2023

In un’intervista rilasciata alla rivista Pap’ Argus, Michele Bianchi, CEO di RDM Group e Presidente di Pro Carton, illustra le strategie e gli obiettivi del settore del cartone e del cartoncino per il 2023.

Leggi la news

04-11-2022

ONLINE LA VIDEO INTERVISTA A MICHELE BIANCHI, CEO DI RDM GROUP, PER BANCA INTESA SAN PAOLO

L’acquisizione del Gruppo Eska da parte di RDM Group è stata resa possibile grazie al supporto della Divisione IMI Corporate & Investment Banking di Intesa San Paolo.

Leggi la news