COMIECO PRESENTA IL 26° RAPPORTO SULLA RACCOLTA, IL RECUPERO E IL RICICLO DI CARTA E CARTONE IN ITALIA

27-07-2021

In data 27 luglio, Comieco – il Consorzio Nazionale Recupero e Riciclo degli Imballaggi a base Cellulosica – ha presentato il 26° rapporto sulla raccolta, il recupero e il riciclo di carta e cartone in Italia.

Durante la presentazione del rapporto, il Direttore Generale di Comieco, Carlo Montalbetti, ha illustrato i risultati di una filiera sempre più circolare e ha commentato le prospettive future.

 

Stando infatti al Rapporto, in un anno caratterizzato dalla pandemia, dalle molteplici restrizioni ad essa legate, ma anche dall’aumento dell’e-commerce e del delivery, la raccolta differenziata di carta e cartone si conferma una pratica consolidata: con una resa pro-capite media di 57,2 kg/abitante-anno, nel 2020 sono stati differenziati complessivamente quasi 3,5 milioni di tonnellate di materiale cellulosico, con un lieve decremento dello 0,6% sull’ultimo anno, effetto diretto delle restrizioni dovute all’emergenza sanitaria, pari a circa 22mila tonnellate. Una flessione che non riguarda il Sud che con 34mila tonnellate di carta e cartone raccolte in più rispetto al 2019 continua il suo percorso di crescita, superando le 900.000 tonnellate complessive.

 

Questo trend, frutto anche delle nuove abitudini di vita e di consumo legate al ricorso allo smart working, all’assenza di turisti e alla chiusura di esercizi commerciali e della ristorazione, emerge con maggior forza nelle grandi città come Milano, Torino e Firenze. In queste realtà la produzione complessiva di rifiuti urbani diminuisce (-8,2%) come pure la raccolta differenziata complessiva (-8,5%) ma la frazione carta e cartone meno delle altre (-3,5%). Ciò significa che l’attenzione per i rifiuti cellulosici, anche in un contesto in cui se ne producono meno, resta alta.

 

Questo quadro di sostanziale stabilità della raccolta a livello nazionale è da leggere in chiave positiva sotto il profilo delle quantità ma anche della qualità. Relativamente alla “raccolta famiglie”, il 2020 consolida il cambio di passo iniziato nel 2019: per il secondo anno consecutivo, il dato medio (2,29%) di presenza di frazioni estranee rientra nei parametri stabiliti per la prima fascia qualità (3%) mentre la raccolta presso le attività commerciali si conferma di eccellente livello.

 

Il rapporto è disponibile a questo link.

Altre news

27-02-2024

RDM GROUP ANNOUNCES THE REOPENING OF THE VILLA SANTA LUCIA PAPER MILL

After more than seven months of shutdown, RDM Group, leading producer of recycled cartonboard, today announced that its Villa Santa Lucia mill will restart as of March 4th, 2024.

 

Leggi la news

20-12-2023

ESKA USA ANNOUNCES MOVE TO SUFFOLK, VIRGINIA, USA

ESKA USA, a renowned 140-year-old manufacturer which is part of RDM Group, is thrilled to announce its relocation and expansion in Suffolk, Virginia.   Seeking to expand its operations, ESKA USA will be moving existing machinery, material, and operations to a brand new facility in...
Leggi la news

10-11-2023

SOSTENIBILITÀ E TRANSIZIONE ECOLOGICA: I TEMI CENTRALI DI RDM GROUP A ECOMONDO 2023

Grande interesse per il workshop “La transizione ecologica in chiave di prodotto e di processo all’interno della filiera del cartoncino. Il caso RDM Group”

 

 

Leggi la news